Albaro Nervi Vs I Magnifici U22

Albaro Nervi 13 - 4 I Magnifici U22
12 Giu 2022 - 12:30Piscina Treviglio

I Magnifici U22 si ritrovano, nella confusione generale dettata dai regolamenti, in finale U22, un grande traguardo dal punto di vista personale per i nostri giocatori che giocano così la loro prima finale come squadra.
Una partita tutt’altro che facile, dettata subito da uno schiacciante 4-0 al primo parziale, che manda un po’ ko mentalmente l’intera squadra.
Molta confusione generale dettata dall’ansia porta i nostri ragazzi a un risultato non fantastico, anche in termini di superiorità segnate: 3 su 11 guadagnate.
Questa pagella è, alla fine, un recap di tutta la crescita avvenuta quest’anno, anche perché il verbale della partita parla da solo, non c’è molto da dire e la storia non si fa con i se e con i ma. Che sia la nostra occasione per dimostrare a tutta PNI quanto siano grandi i Magnifici e testa alta per la prossima stagione!

Alberto Rossi: X. Arriva come sostituto del vecchio portiere Edo Tiraboschi, carico di responsabilità perché prende uno dei posti più importanti nella squadra. Non si fa comunque scoraggiare da tutto questo peso e dimostra per tutto l’anno che, nonostante sia il più piccolo, è forse quello più maturo mentalmente. Pittore!

Alessandro Maenza: X. Sta ancora vivendo il fantastico periodo con la U18, pieno di gol e di giocate fantastiche, solo che da quei tempi sono passati 3 anni, una pandemia, una guerra e speriamo nient’altro. Sperando che il prossimo anno sia ufficialmente il ritorno del grande Alzo e Tiro, magari dentro la porta. Alzo e Bevo!

Giovanni Songa: X. Secondo molti ancora in piena fase di consumo di funghetti, probabilmente per il fallimentare campionato dell’Inter, per Gio quest’anno è stato tutt’altro che facile, nonostante sul nuoto sia tornato a dettare ritmi più alti di quella schiappa del Capitano. Non-Turbo Diesel!

Mauro Libutti: X. Un anno di rivoluzione per il nostro Mauro, che decide di cambiare totalmente il suo stile di gioco per prepararsi ai Draft della NBA. Insaccando tante palombe quanti pali presi da Ale Bellomi quest’anno, per chi volesse saperlo è un numero troppo grande anche solo da immaginare. Cestista!

Marco Trabacca: X. Un anno non dettato da grandi gol o azioni da far venire il fegato amaro alla Pro Recco per non averlo chiamato, che però ha sancito forse l’inizio di una grande fase per il nostro Marco, che in prospettiva per il futuro, e dopo aver preso a spallate un po’ tutto, lo vedrà giocare marcatore, seguendo i passi dell’ormai Cheerleader Lori Avallone.
Nota di Demerito: Vigna non lo vuole più alle serate perché si prende tutte le ragazze. Bulldozer!

Edoardo Siletti: X. New entry insieme ad altri ragazzi all’interno di questa grande famiglia, è riuscito subito a far capire di che pasta è fatto, mettendosi da subito al ritmo di Ambro, Mauro e Tommy e a livello di tiri subito a pari con Vigna. Non sappiamo quanto sia positiva quest’ultima cosa. Nota di merito: è riuscito a farsi inserire nella Hall Of Shame nel giro di 1 partita. Treno Corsia 5!

Edoardo Morgante: X. Finché non te lo ritrovi davanti da avversario non sai quanto sia rompiballe, si muove come una medusina a destra e sinistra e sei spesso tentato di tirargli un cartone in testa per farlo smettere. Nuovo acquisto (pagato in carbonare) che ha portato tanta aria fresca a livello di gioco alla squadra, tranne quando batte i rigori. Lì è preferito Vigna ed è tutto dire. Rigorista!

Giorgio Marinaro: X. Se Lori Avallone ha trovato nel cheerleader il suo ruolo, Gio lo ha trovato nel fare da megafono. Quando in squadra si pensa a lui è sempre mal di testa costante, soprattutto se ti ritrovi per sbaglio vicino a lui durante le superiorità. Ormai da un po’ elemento della nostra squadra ed è insostituibile, anche perché i decibel raggiunti sono da Guinness dei Primati. Megafono!

Alessandro Bellomi: X. Forse l’acquisto più particolare di quest’anno, è stato buono, è stato brutto? Questo lo decide la stampa, per quanto riguarda la squadra è forse quell’elemento che sembra ci sia sempre stato, ma non dimentichereremo mai quella volta in cui si presentò carico carico e dopo una vasca a freddo un po’ troppo forte è stato ritrovato a provarci con la infermiera in ambulanza. Semplicemente Bello!

Carlo Rainone: X. Lui è il papà di tutti i Magnifici U22, elemento di pura bravura, con quel piedino maledetto e quella Kuga che ruba il parcheggio a Ste 1 volta sì e l’altra pure. C’è da dire che da quando ci porta alle partite non siamo mai arrivati in ritardo nonostante l’ora di partenza. È riuscito a farsi amare dal primo giorno in cui si è presentato, quando ancora aveva una passione per il nuoto, semicit. Cruise Control 180!

Tommaso Cerutti: X. Ancora non capiamo come sia possibile che si presenti un allenamento si e 18 no per le peggio sfighe mai viste in vita da nessun uomo e riesca comunque a massacrare tutti sul nuoto tutte le volte. Forse tutti gli altri sono scarsi? Sì. Elemento della squadra dalle origini, ormai sembra di conoscerlo da secoli. Moto nel Naviglio!

Ambrogio Binda: X. Dio sceso in terra per la maggior parte dei giocatori della U22, nominato santo dopo nemmeno 2 partite giocate è forse l’acquisto migliore di quest’anno. Integrato subito ci ha mostrato la via del Sardu, fischiettando per richiamare la palla come un Jedi di Star Wars con la sua Spada Laser. Forza Cagliari!

Luca Vignati-C: X. Nato e cresciuto nei Magnifici, qualcuno si ricorda ancora quando nuotava, si parla di tipo 6 anni fa. Il tempo e la vecchiaia hanno colpito duramente il nostro Capitano, però non possiamo fare a meno di lui, sia in partita sia in allenamento, punto cardine della vita di squadra che ha fatto unire tutti grazie alla sua maledetta risata. Nota di merito perché finalmente è riuscito a segnare a mano cattiva con addirittura il portiere in porta. Nota di demerito perché è riuscito a fare una figuraccia con alcune ragazze che anche Ste si è nascosto per far finta di non conoscerlo. Il Cap!

Stefano Mauri-Coach: X. Forse il più grande Anno per il regime dittatoriale di Ste, (vi preghiamo di aiutarci!), tant’è che siamo arrivati a questa fatidica finale, anche se in molti aspettavano la birra dopo probabilmente. È riuscito a far girare nell’insieme una squadra con molti elementi nuovi, un lavoro mai facile. Speriamo che nella sua bella vacanza possa ricordarsi della storia della nostra squadra e festeggiare per noi con … Donne coi Baffi!

Francesco Carli-Assistente: X. Ormai diventato ufficialmente vice allenatore riesce con il suo grande carisma (si chiama così la sua mano) a farsi rispettare da tutti i giocatori, anche quelli che hanno in realtà solo un anno meno di lui e se ne sono accorti dopo qualche mese a una serata. Dà una grossa mano sia a livello di gioco sia a livello mentale diventando ufficialmente l’Ibrahimovic dei Magnifici U22. Ceffoni Volanti!

Tifosi: 10. Sempre bello vedere le persone che hai conosciuto in questa società venire a farti il tifo dal primo minuto urlando a squarciagola per farsi sentire tra i mille fischi, ma ancora più bello vedere Lory Vignati fare brutto con l’arbitro. Magnifici!